Ogni mattina Mummy si sveglia e sa che deve correre

Il leone e la gazzella - correreOgni mattina, in provincia, Mummyinprogress si sveglia alle 6,30 e sa che deve correre.

In macchina per arrivare alla fermata dell’autobus. Lì dove si confonde in mezzo ai liceali e si interroga con fare marzulliano se se sono loro a vestirsi come una mamma trentacinquenne o se è lei a vestirsi come un adolescente.

(Probabilmente la seconda che ho detto).

Read more

Non svegliar l’Inquilin che dorme

imageSi fa tanto parlare del sonno dei neonati, di quanto sia importante stabilire una routine della nanna (per citare un termine caro a Tracy Hogg), ma c’è un altro argomento, altrettanto delicato, che spesso si trascura.

Vogliamo commentare di quanto sia difficile svincolarsi da un neonato che dorme? o almeno, questo è quello che mi succede di questi giorni, con un’Inquilina fortemente affetta da mammite, un male che temo stia per cronicizzarsi…

da settimane ormai il pisolino del mattino e quello del pomeriggio (che poi di -ino hanno ben poco perché parliamo di un tempo di circa due ore) si fa rigorosamente abbracciate alla mamma. E guai, dico guai a farsi venire un colpo di tosse, provare ad allontanarsi per un bisogno fisiologico, avere fame o sete. Non parliamo poi di fare una telefonata, programmare le pulizie di casa o qualsiasi altro tipo di attività che non possa essere espletata in assoluto silenzio, con le braccia che la avvolgono e  possibilmente con la tetta pronta all’uso.

Read more

Non c’è Vigilia…

imageNon c’è Vigilia più dolce, lontano dai preparativi, lontano dalle luci, lontano dai cenoni.

Non c’è Vigilia più dolce, io e l’Inquilina nel lettone, mano nella mano, perché le fan male quei dentini, quei due li’, che da un paio di settimane han tagliato le gengive.

Non c’è Vigilia più dolce, perché per lei la sera c’è solo la nanna, in casa, con la mamma. E allora quest’anno ce ne staremo così, accoccolate al caldo. E mai ci sarà Vigilia più dolce.

Pillole di buongiorno #6

Colazione yogurt e m&m'sOre 9.00, Lui dorme.

Ti alzi e vorresti tanto una centrifuga di carote, ma non vuoi svegliarlo col rumore.

Allora ti fai persuasa – come direbbe Montalbano – vinci la pigrizia, e metti su la caffettiera.

Guardi il frigo, e niente. La credenza, e niente.

Poi Lui si alza e osserva “Amore hai preparato il caffè, ma non c’era il latte… ma non potevi andarlo a comprare?!

Ora, come fai a dirgli che hai fatto colazione con un bicchiere di yogurt e m&m’s?!