Calendario dell’avvento per Nativi Digitali

Quella dei nostri figli è decisamente la generazione dei nativi digitali. Se mi seguite sapete che non sono contraria all’uso di tablet o altri supporti informatici da parte dei bambini, anzi. Sono convinta che un uso controllato, e naturalmente limitato nel tempo, possa essere educativo. C’è una varietà di app, da quelle sviluppate da logopedisti, a quelle a sfondo ecologico che insegnano a differenziare i rifiuti, ai puzzle con lettere e numeri, a quelle in inglese che facilitano l’apprendimento di tanti argomenti. Mi stupisco a guardare la figliola passare con naturalezza da Android a iOS, quando io stessa a volte faccio ancora fatica.

Non voglio dire con questo che la rete sia tutta rosa e fiori. Tengo molto alla mia privacy, faccio molta attenzione a quanto condivido e vorrei trasmettere questo a mia figlia (e a quelli che verranno) (sì, presto da tre diventeremo cinque in famiglia, ma questa è un’altra storia). Per questo mi sono appassionata alla campagna di sensibilizzazione lanciata da Kaspersky in occasione del Natale, dedicata ai più piccini per la sicurezza in rete e contro il cyberbullismo, con l’obiettivo di insegnare ai bambini come scoprire in modo sicuro il mondo digitale e coinvolgere i genitori stessi su questa tematica, che spesso e volentieri viene sottovalutata.

Read more

Il Natale che vorrei

Il Natale che vorreiA Natale il mio bipolarismo viene fuori in tutta la sua prepotenza, scissa a metà tra centro e sud.

Natale è con i tuoi, cioè con i miei, su questo non si discute. L’ho fatto subito chiaro quando ho conosciuto il Daddy, e lui pare abbia mandato giù il boccone senza troppo replicare… Anche se le visite ai parenti, quelle sì, le mal sopporta.

È che io sono proprio terrona inside, e quando torno al paese mi piace fare il giro delle sette chiese e dispensare saluti d’arrivo e d’arrivederci. Fosse per me farei peggio di Parenthood: vorrei avere una grande casa con un tavolo enorme intorno al quale riunire tutti, pure il cane del pronipote.

Il tavolo grande, in effetti, ora ce l’ho… Sulla casa c’è ancora parecchio da lavorare!
E poi c’è sempre l’annosa questione: ma gli addobbi dove li faccio?

Read more