Gravidansie: le paure delle mamme di Gemelli

Se pensate di essere state apprensive con la prima gravidanza o con le gravidanze singole, aspettate di rimanere incinta di due gemelli. Perché se con la seconda di gravidanza vorreste un attimo rilassarvi, che in fondo sapete già cosa vi aspetta… Sorpresa!

Superato lo shock iniziale del “sono due” come raccontavo qui, non vi meravigliate se il vostro ginecologo vi preparerà all’eventualità che uno possa riassorbirsi… Gianni, l’ottimismo! Ho subito pensato mentre toccavo ferro, facevo le corna e robe simili… Eppure succede, anche più spesso di quanto immaginiamo ahimè.

Trascorsi i primi tre mesi, manco il tempo di godersi il primo grosso sospiro di sollievo, ti annunciano che le gravidanze gemellari sono ad alto rischio di parto prematuro e che a ogni visita bisognerà controllare la lunghezza del collo dell’utero. Non è un caso se ogni mom-to-be si preoccuperà di fare un normale corredino più un mini corredino d’emergenza TAGLIA 00. Capite che per me parliamo di dimensioni inimmaginabili, considerando che la Ninni era una taglia forte già dagli esordi. E non vi meravigliate se inizierà a fare la valigia dell’ospedale dopo la morfologica (ok, io ho un attimo momentato, ma sono un caso a parte) o avrà cambiato auto (qui potremmo aprire un capitolo a parte, perché se già con i gemelli si ha bisogno di taaaanto spazio per portarsi appresso il passeggione – no, non è un refuso, è proprio one – immaginate con tre in età da seggiolino e la necessità di avere tre sedili omologati isofix).

Comunque dicevamo… dicevamo che è nel terzo trimestre – se ci si arriva – che avviene il più bello. Più o meno fino alla 36 settimana, quando ufficialmente succeda quel che succeda, la gravidanza è considerata a termine.
Quando ti dicono che bisogna intensificare i controlli ogni 15 giorni, fare delle punture preventive di cortisone per favorire lo sviluppo polmonare e ogni più piccolo disturbo ti sembrerà l’inizio di un imminente travaglio. Apprenderai il significato di termini che fino ad ora pensavi fossero parolacce, come tractocile o pessario o trasfusione feto fetale, considererai di comprare gli Amnioscheck o simili (salvaslip che rilevano la presenza di liquido amniotico, metti che uno dei sacchi si rompa in alto…), stalkerizzerai qualsiasi mamma di gemelli ti capiti a tiro. Ah, le gravidansie!

✔ Hai mangiato a pranzo un’insalata di mare e sei dovuta correre in bagno? Sei in travaglio. Parto prematuro.

✔Senti un gemello che scalcia tanto? Ecco, ora si rompe il sacco. Parto prematuro.

✔Hai mal di testa?
Potrebbe essere pre-eclampsia. Parto prematuro.

✔Hai messo un maglioncino che pizzica e senti un prurito diffuso? Colestasi gravidica sicuro. Parto prematuro.

✔Hai mal di reni perché hai lavato i piatti? Ecco, sono iniziate le contrazioni, parto prematuro.

✔Ti sembra che improvvisamente un gemello abbia smesso di muoversi?
Sofferenza fetale, parto prematuro.

✔Vai in ospedale a fare un primo monitoraggio? Ti trattengono sicuro, parto prematuro.

✔Hai cenato con 200 gr di gricia, leggera leggera leggera che impossibile dire di no e ora hai male allo stomaco?
Ecco ho un dolore forte alla pancia, parto prematuro.

Liberarsi dalle gravidansie per una futura mamma di gemelli è praticamente utopia, perché anche quando non le hai, ci pensano gli altri.

Quali erano le vostre gravidansie? Così giusto per farmene venire qualcuna in più visto che mancano un paio di settimane alla 36 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *