Perché guardare Tredici in tredici punti

1. Perché il bullismo esiste. A tutte le età.

2. Perché un giorno potrebbe capitare ai tuoi figli e tu potresti essere così sopraffatto dalle incombenze quotidiane da non accorgertene.

3. Perché è una lezione di responsabilità. Ogni azione porta a delle conseguenze.

4. Perché ha una colonna sonora strepitosa. A iniziare dai Joy Division in apertura con Love is tell us apart.

5. Perché è uno spaccato realistico – per quanto duro – di ciò che succede durante l’adolescenza.

6. Perché mette in luce quel confine – a volte labile, a volte troppo comodo – tra ciò che può essere considerato “normale” e ciò che non deve essere giustificato come tale.

Read more

Cose che sanno di mare

[Attenzione: questo post è assolutamente dedicato agli amanti del mare come noi].

In attesa delle lunghe giornate estive, quelle in cui la figliola passa in rassegna – rotolando con il suo corpo – ogni singolo cm della spiaggia, sia mai lasciasse un granello di sabbia agli altri bambini; quelle in cui le dita assomigliano più a delle prugne secche; quelle da cui non si vorrebbe tornare mai; abbiamo sperimentato delle piccole cose che ci portino un po’ di mare a casa. Avete presente la storia di Maometto e la montagna no?!

✔️Favole dal mare. Il kit creativo di Larteaparte della serie Cuciamoci una storia. Si compone di pannolenci presagomati e perforati e contiene tutti gli accessori necessari ad assemblare i vari pezzi per creare la Sirenetta e il suo amico pesciolino. Un gioco adatto a partire dai 4 anni per sviluppare la manualità del bambino, da fare con la supervisione di un genitore che potrà aiutarlo nelle parti più complesse, e la narratività per arricchire di nuove avventure la storia che tutti conosciamo de La Sirenetta. ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ Su Instagram la fotostory della realizzazione della Sirenetta e del pesciolino Flounder.

Read more

Gilmore Girls Up & Down

Gilmore Girls [Attenzione, questo post potrebbe contenere spoiler]

Il fascino delle Gilmore Girls non può lasciarti immune se sei degli ’80 o giù di lì. A dirla tutta io non ero più che altro immune al fascino di Luke-Jess già all’epoca, ma questa è un’altra storia.

Potevo dunque esimermi dal vedere i quattro episodi speciali lanciati da Netflix lo scorso 25 Novembre? Domanda retorica.
Pensavo di fare un no stop lungo un weekend, ma se da un lato la mia Inquilina sotto il metro di altezza non era esattamente d’accordo, dall’altro la proverbiale stanchezza da mamma non ha giovato alla visione.

Ebbene sì, ho impiegato quasi venti giorni per guardare 4 puntate e il più delle volte mi sono addormentata, facendo del rewind il mio fedele supporto per la visione del giorno seguente. Dunque l’ho trovata a tratti noiosa, perché se anche la Palladino si sarà impegnata, non ci sono più le Gilmore Girls di una volta. Diciamolo.

Read more