Se prima eravamo in tre…

A ballare l’Alligalli, adesso siamo in 5 a ballare l’Alligalli.
Sì, lo so che i conti non tornano. E in effetti non tornavano neanche a me, al laboratorio d’analisi, alla ginecologa che mi ha fatto la prima ecografia. Ma la matematica si sa, a volte è un’opinione.

Però ecco, meglio che lo scriva chiaro. Altrimenti finisce come per mio cugino, che prima di capire che sono in attesa di due gemelli, ha dovuto rileggere almeno dieci volte.

Così, dal momento che ho iniziato tardi, mi sono portata avanti. Che qua pare che se non hai almeno 3 figli di ‘sti tempi, dalle blogger ai Reali, non sei nessuno. Poi, casomai mi graziasse il Baby Blues – perché le gioie della gravidanza ce le ho tutte eh – pare che finisco il tempo più o meno con la Kate (Middleton), giusto per quella botta di autostima all’uscita dall’ospedale che non guasta.

Ah, quasi dimenticavo: quello ai piani alti pare che sia un giovanotto. 1 pari palla al centro. Non ci resta che aspettare e sapere di più del gemello/a underground ❤

Che la forza sia con noi! perché quando dicevo di sentirmi una Mummy-in-progress, mai avrei immaginato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *