Prime volte

Prime volte Whisbone bikeBasta seguire la strada e prima o poi si fa il giro del mondo. Non può finire in nessun altro posto, no?” (Jack Kerouac, Sulla Strada)

Tra i 4 e i 5 anni circa, il mio mondo di bambina finiva lungo la via di casa.
Era quello l’unico percorso concessomi di fare, in su e in giù con la mia bicicletta azzurra con le rotelle.

Si era in tanti a giocare per strada dopo la chiusura delle scuole. I grandi con le loro biciclette potevano fare il giro dell’isolato. L’unico forse, perfettamente rettangolare di tutto il paese. Uno di quelli del Sud, cresciuti a dismisura nella completa assenza di un piano regolatore.

Andavo fiera di quella bicicletta. Perché era mia e mia soltanto. O meglio non era appartenuta a nessuno prima di me. Com’è destino della terza di tre figlie femmine, quinta se ci mettiamo anche le cugine, di ereditare ogni cosa. Senza possibilità di scelta.

Read more

Storia di F.

Storia di F.F. è una sportiva. Lo capisci subito dalla postura, pancia in dentro petto in fuori. Come ci insegnavano da piccoli, ai giochi della gioventù. Dalle spalle, larghe per essere una donna. Dalle gambe, agili e muscolose.

Dalle mie parti in realtà sono in tanti a esserlo. Credo sia dovuto alla geografia del posto. Chi pratica sport acquatici. Chi, quantomeno, va a correre.

Descritta così, F. sembrerebbe anche piuttosto mascolina. Invece lei ne sa di bambini. Di sicuro molto di più di quanto ne sapessi io prima di diventare mamma.

Perché F. ha tre nipotini. Che adora. A cui volentieri fa da babysitter anche al sabato sera. Per far respirare un po’ la sorella.

Read more

Cattiva Maestra Televisione – tv e bambini

Cattiva maestra televisione - TV e bambini[Attenzione: questo non è un post per mamme perfette]

Forza, fuori i nomi: quante mamme modello abbiamo che vietano la TV ai propri bambini?

Io di certo no, non sono tra quelle. Come ogni neomamma ero partita con ottimi propositi quando si parla di TV e bambini, sia chiaro. Se non altro perché diversi studi ne sconsigliano la visione fino ai tre anni. Alcuni arrivano persino a cinque. E comunque mai la sera prima di andare a dormire.

Poi è successo un giorno d’aver cercato su YouTube il video dello Zecchino d’Oro della ninna nanna in auge all’epoca (Il dito in bocca ndr). E aver visto l’Inquilina illuminarsi di immenso.
E’ stato l’inizio della fine. Perché dall’accendo “un attimo che lavo i piatti” a “visto che sta buona metto su pure una lavatrice” il passo è breve.

Read more

Il Presidente

Il presidente del gruppo pendolariHo avuto l’onore di conoscere il Presidente.

Alt, non è come pensate. Non parlo del Presidente della Repubblica, di cerimoniale e abbigliarsi in maniera consona all’occasione.

No, parlo di R. meglio noto come il Presidente del gruppo pendolari del mio paese. Sì, perché da quando ho anticipato l’orario di viaggio con il rientro fulltime, ho scoperto un gruppo di pendolari incalliti che viaggiano assieme da decenni, e di pendolari meteore, la cui resistenza dura l’arco di qualche anno. Io non so ancora bene a quale dei due appartenga, ma questa è un’altra storia.

Il presidente è un omone che ha parecchi anta, grande e grosso. Uno di quelli con le mani grandi e la faccia buona.

Read more

Modi in cui tuo figlio attenta alla tua vita

La maternità è uno sport estremo La maternità è uno sport estremo. Avreste mai detto forse che quell’esserino così delicato che avete messo al mondo avrebbe, fin dalla sua nascita, attentato alla vostra sanità fisica e mentale?

Insomma, parliamoci chiaro, uno li vede così piccoli e indifesi mentre dormono e si sente sciogliere al solo pensiero di proteggerli sempre. Di certo mica va a pensare di dover piuttosto proteggere se stesso.

Come ad esempio:

Read more